Con deliberazione della Giunta regionale n. 189 del 25 giugno 2021 la Regione Molise ha approvato il nuovo calendario scolastico 2021/2022 per le scuole dell’infanzia statali, le scuole primarie e le scuole secondarie di I e II grado.
Sono considerate festività scolastiche obbligatorie per tutte le scuole di ogni ordine e grado: tutte le domeniche, le festività nazionali e la festività locale del Santo Patrono.
Il calendario scolastico regionale del Molise definisce le date di inizio e termine delle lezioni, i giorni delle vacanze natalizie e pasquali, nonché le ulteriori sospensioni delle attività didattiche per un totale di 202 giorni di lezione, ai quali andrà sottratta la festa del Santo Patrono se coincidente con un giorno di lezione.
Gli istituti scolastici possono variare la data di inizio delle lezioni ed individuare altri giorni di sospensione delle attività didattiche,  garantendo il numero di giorni di lezione necessari per la validità dell’anno scolastico. 

  • Inizio Lezioni: 15 settembre 2021
  • Termine Lezioni: 8 giugno 2022,  per le scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado  – 30 giugno 2022, per la scuola dell’infanzia 
  • Festività Natalizie: dal 23 dicembre 2021 al 08 gennaio 2022
    Festività Pasquali: dal 14 aprile al 19 aprile 2022 

Altre Festività:

  • 2 novembre 2021 (Commemorazione dei defunti)
  • 2 marzo 2022 (Mercoledì delle Ceneri)

Da aggiungere la festa del Santo Patrono e le seguenti Feste Nazionali:

  • tutte le domeniche
  • il 1° novembre, festa religiosa di tutti i Santi
  • l’8 dicembre, festa religiosa dell’Immacolata Concezione
  • 23 aprile, festa religiosa del Santo Patrono 
  • il 25 aprile, festa nazionale dell’anniversario della Liberazione
  • il 1° maggio, festa nazionale del Lavoro
  • il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica 
Delibera Giunta Regionale Molise n. 189 del 25/06/2021
 

Prima dell’inizio delle lezioni, il dirigente scolastico predispone, sulla base delle eventuali proposte degli organi collegiali, il piano annuale delle attività e i conseguenti impegni del personale docente, che sono conferiti in forma scritta e che possono prevedere attività aggiuntive. Il piano, comprensivo degli impegni di lavoro, è deliberato dal collegio dei docenti nel quadro della programmazione dell’azione didattico-educativa e con la stessa procedura è modificato, nel corso dell’anno scolastico, per far fronte a nuove esigenze.